MALTA ISTRUZIONE E MERCATO DEL LAVORO

MALTA istruzione e mercato del lavoro

 

Sistema scolastico a Malta
Un componente del sistema educativo di Malta è l´insegnamento prescolastico. La partecipazione a livello prescolastico è volontaria, e circa novantacinque per cento dei bambini di tre e cinque anni vi partecipano. L´insegnamento prescolastico è co-éducativo ed è dispensato gratuitamente in scuole di Stato. L´insegnamento è obbligatorio per tutti i bambini tra cinque e sedici anni.

 Insegnamento Prescolastico

La partecipazione al livello prescolastico (3-5 anni) è volontaria. L´insegnamento prescolastico è co-educativo e viene erogato gratuitamente in scuole di Stato.

L´Insegnamento Obbligatorio (5-16 anni)

L´insegnamento obbligatorio è diviso in due parti: l´istruzione primaria (da cinque a dieci anni) è in gran parte divisa in due cicli, ciascuno di una durata di tre anni con un´attenzione particolare su: le attitudini sociali e le attitudini nelle cifre e le lettere durante i primi tre anni; e un´attitudine più formale d´acquisizione del programma.

 L´insegnamento secondario (da undici a sedici anni) include: un insegnamento secondario inferiore (per la classe di età 11-16) è a disposizione di tutti gli studenti che compiono con successo il loro ciclo d´insegnamento primario. Un insegnamento secondario superiore (per la classe di età 16-18) è diviso in due grandi aree: l´insegnamento classico e la formazione professionale. L´insegnamento classico prepara gli studenti per l´ingresso all´insegnamento superiore. La formazione professionale è più orientata al lavoro e pone l´accento sullo sviluppo delle attitudini per lavori specifici.

 Il governo è impegnato in una politica d´istruzione completa attraverso tutto il ciclo educativo. Questo garantisce che bambini con necessità speciali siano integrati nella corrente principale.

Non ci sono spese se si partecipa a scuole pubbliche. Lo Stato sovvenziona altre scuole private quando queste sono a carattere non lucrativo. Questa sovvenzione riguarda di solito scuole religiose. I genitori i cui bambini partecipano alle scuole indipendenti hanno diritto ad uno sgravio d´imposta su spese di scolarità. Il ministro ha anche il potere di determinare le spese massime che possono essere fatturate per l´insegnamento dei cittadini maltesi nelle scuole diverse da scuole pubbliche e le spese massime così determinate possono essere diverse secondo le scuole o secondo i livelli o i settori delle scuole diverse da scuole pubbliche. Gli studenti nell´insegnamento secondario e superiore ricevono premi.

Un elenco delle principali scuole internazionali e private presso le quali ogni anno risulta iscritto un numero considerevole di studenti internazionali:

  • St. Edward‘s College – scuola privata cattolica di stampo Britannico, garantisce elevati standard internazionali di istruzione. L‘inglese è la lingua maggiormente parlata (scuola maschile);
  • San Andrea School –scuola privata leader a Malta, garantisce elevati livelli di istruzione. L‘inglese è la lingua maggiormente parlata (scuola mista, sono ammessi maschi e femmine);
  • The Verdala International School – scuola privata, offre una formazione in stile americano e prepara gli studenti al IGCSE e IBDP (scuola mista, sono ammessi maschi e femmine);
  • Quality Schools International – offre l‘“Advanced Placement International Diploma” e predispone, tra l‘altro, la preparazione del programma di studi per ottenere il IGCSE.

Mercato del Lavoro

Quindi una delle maggiori risorse del Paese è rappresentata dalle risorse umane altamente qualificate e flessibili, grazie anche alla presenza di un sistema di istruzione moderno ed efficiente.

Le condizioni di lavoro e i salari sono regolati dall’Employment and industrial aRelation Act del 2002. Si tratta di un atto che racchiude le precedenti discipline sulle relazioni individuali d’impiego (CERA) e le relazioni di lavoro collettivo (IRA) in un unico testo.
Come compenso per lo straordinario feriale è previsto l’aumento del 50% della retribuzione oraria ordinaria, mentre per lo straordinario festivo è previsto l’aumento del 100% della retribuzione oraria ordinaria.
La settimana lavorativa è di 40 ore. Il numero di giorni di ferie retribuite non è legalmente codificato. Attualmente i dipendenti godono di cinque settimane più quattro giorni di ferie pagate all’anno. Essi beneficiano anche di 14 giorni festivi retribuiti all’anno: qualora la festività cada in un giorno di riposo, i dipendenti sono compensati da un ulteriore giorno di ferie.

Dal 1° gennaio 2002, Malta ha ratificato le disposizioni della direttiva 94/33/CE del Consiglio per quanto riguarda la sicurezza e la salute dei giovani lavoratori fino all’età di 18 anni. Ciò include: il divieto di qualsiasi lavoro notturno dalle 24.00 alle ore 4.00, l’importanza di un’adeguata supervisione sul lavoro, la garanzia di un periodo minimo di riposo di 30 minuti se lorario di lavoro giornaliero è di 4 ore e mezza o più, e il diritto a due, preferibilmente consecutivi, giorni di riposo che, in linea di principio, includono una Domenica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: