mobile/whatsapp/telegram/signal +356 77635974 - Italy +39 0399467012 [email protected]

Da novembre 2021 in Italia è stata costituita una Anagrafe Nazionale  della Popolazione Residente – ANPR- unica, raggruppando e raccogliendo le identità prima disperse in quasi ottomila comuni.

La banca dati Nazionale offre servizi digitali facili e accessibili  da parte dei cittadini residenti in Italia e all’estero in maniera online senza dover accedere fisicamente in Comune per ottenerne il rilascio, evitando spostamenti (soprattutto non semplici per i residenti all’estero) , appuntamenti e code.

Si puo’ accedere alla piattaforma da www.anagrafenazionale.interno.it o all’indirizzo www.anagrafenazionale.gov.it  attraverso la carta di identità elettronica o lo SPID o la Carta nazionale dei servizi.

Il cittadino puo’ accedere on line e richiedere diversi certificati (attualmente sono 14) come ad esempio

  • Certificato di nascita
  • Certificato di matrimonio
  • Documento di residenza
  • Documento di residenza AIRE
  • Certificato di stato civile
  • Certificato di stato di famiglia
  • Certificato di Stato Libero

e diversi altri, scaricabili gratuitamente sia per se’ che per gli altri componenti della famiglia anagrafica.

Per i residenti all’estero puo’ risultare un sistema davvero utile e semplificato di accesso ai documenti, prima ottenibili solo per mezzo delle Ambasciate/Consolati o attraverso l’accesso diretto ai Comuni , evidentemente con tempi lunghi o con la necessità di spostamenti .

Per accedere all’Anagrafe Nazionale occorre essere in possesso della carta nazionale dei servizi, poco diffusa, o della carta di identità elettronica o CIE , che ora inizia ad essere rilasciata ai cittadini italiani iscritti AIRE anche da alcuni Consolati/Ambasciate in Europa , per poi estenderlo in un prossimo futuro ad ogni paese, oppure dello SPID, il sistema pubblico di identità digitale che consente di accedere anche a tutti gli altri servizi online della Pubblica Amministrazione.

Lo SPID, ovvero le credenziali per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione italiana , come Inps, Inail o Agenzia delle Entrate, si può ottenere gratuitamente o a pagamento attraverso i Provider autorizzati , come ad esempio Poste italiane, Aruba, Intesa, Sielte, Tim ecc.

Per i residenti estero occorre utilizzare un Provider che consenta il riconoscimento da remoto via webcam oppure con le app dei gestori che consentono il riconoscimento con carta identità elettronica o passaporto elettronico.

Molti enti della Pubblica Amministrazione italiana già non consentono più l’accesso con specifici PIN, come ad esempio INPS, ma richiedono l’autenticazione solo con SPID o CIE.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: