Home » BLOG MALTAWAY » PENSIONE ESTERO » I pensionati residenti all’estero pagano l’IMU e la TARI?

 

 

I pensionati residenti all’estero

pagano l’IMU e la TARI?

 

I pensionati italiani residenti all’estero pagano l’IMU e la TARI sull’abitazione che possiedono in Italia?

In precedenza la legge fino al 2019 prevedeva una esenzione dal pagamento dell’Imu per tutti i pensionati residenti all’estero e iscritti all’AIRE ma successivamente per l’anno 2020 è stata cancellata.

L’art. 1co. 48 della Legge n. 178/20 ha introdotto una nuova agevolazione in misura piu’ ridotta rispetto alla precedente esenzione e a favore di sole poche categorie di pensionati:

 

 A partire dall’anno 2021 per una sola unità immobiliare a uso abitativo, non locata o data in comodato d’uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall’Italia, l’imposta municipale propria di cui all’articolo 1, commi da 739 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, è applicata nella misura della metà e la tassa sui rifiuti avente natura di tributo o la tariffa sui rifiuti avente natura di corrispettivo, di cui, rispettivamente, al comma 639 e al comma 668 dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2013, n. 147, è dovuta in misura ridotta di due terzi..

 

pensionati esteri IMU TARI

pensionati esteri IMU TARI

 

CHI SONO I PENSIONATI CHE POSSONO USUFRUIRE DELLA RIDUZIONE DI IMU E TARI

 

Vediamo piu’ nel dettaglio cosa vuol dire la norma e perchè non è applicabile a tutti i pensionati residenti all’estero.

La norma prevede che la riduzione dell’ IMU al 50% e della TARI in misura ridotta di 2/3 relativamente ad una sola abitazione non affittata sia applicabile ai

pensionati residenti all’estero che percepiscono una Pensione in regime di totalizzazione maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia.

 

Non possono ottenere le riduzioni su IMU e TARI quindi
  1. -quei pensionati che risiedono all’estero ma che ricevono una pensione solo dall’Italia
  2. -oppure quei pensionati che hanno lavorato in piu’ stati ma in paesi che non hanno un accordo bilaterale sulla totalizzazione della pensione.

 

Possono ottenere la riduzione di IMU e TARI invece:

coloro che percepiscono una pensione maturata in regime di totalizzazione internazionale ovvero chi è residente all’estero e ha lavorato in Italia e in paesi esteri diversi, in regime di Convenzione con l’Italia, che percepisce una pensione cumulativa e calcolata sulla quota versata ad ogni Stato .

Vediamo cosa significa la totalizzazione dei contributi e come viene effettuata nei paesi EUROPEI o con alcuni paesi Extra EUROPEI

 

TOTALIZZAZIONE CONTRIBUTI PREVIDENZIALI IN EUROPA

 

Se si lavora in Stati diversi ogni paese (con contributi versati almeno per 1 anno) conserva la parte previdenziale dell’assicurato fino al raggiungimento dell’eta’ pensionabile ed ogni Stato poi eroghera’ la sua pensione.

Non esiste un diritto di trasferire i contributi previdenziali da uno Stato all’altro nè in generale il diritto di ricongiunzione, salvo casi limitati, ma sulla base della Convenzione EU si effettua una totalizzazione dei vari periodi contributivi  effettuati in diversi Stati.

Per chi ha lavorato in Italia e in uno o piu’ paesi Europei , per il calcolo della pensione Europea scatta in automatico la totalizzazione cioè ogni paese calcolerà e verserà la sua quota di pensione per gli anni effettivamente lavorati.

La totalizzazione Europea vale per i 27 Stati membri dell’Unione Europea, per Islanda, Liechtenstein e Norvegia (Stati SEE – Spazio Economico Europeo), per la Svizzera e per il Regno Unito a seguito di accordi dopo Brexit.

 

TOTALIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEI CONTRIBUTI

 

Invece con i paesi extra EU è possibile una totalizzazione solo con quei paesi extra EU con cui l’Italia ha firmato degli accordi bilaterali per effettuare una totalizzazione internazionale dei vari periodi contributivi  effettuati nei diversi Stati.

L’Italia ha accordi bilaterali in materia di sicurezza sociale ad esempio con Argentina, Australia, Brasile, Canada, Stati Uniti, Venezuela e altri (sul sito INPS sono visionabili gli Stati con cui vige l’Accordo con l’Italia).

 

CONTATTI MALTAWAY INTERNATIONAL ADVISORY PARTNERS PER GUIDA SULLA PENSIONE E TASSAZIONE ESTERA 

Per ogni esigenza, consiglio, consulenza SULLA PENSIONE E TASSAZIONE ESTERA, vincoli normativi e vantaggi fiscali per residenza estero e iscrizione AIRE, contattaci QUI