Home » BLOG MALTAWAY » PENSIONE ESTERO » Trasferirsi a vivere in Portogallo? Il programma di agevolazione fiscale per NON RESIDENTI ABITUALI anche per i PENSIONATI è stato cancellato

 

Trasferirsi a vivere in Portogallo? Il programma di agevolazione fiscale per NON RESIDENTI ABITUALI

anche per i PENSIONATI è stato cancellato

 

Il Portogallo è , o forse era, una meta sempre ambita per trasferirsi a vivere, scelta non solo da parte dei pensionati per la cultura e la bellezza dei suoi paesaggi ma anche da giovani lavoratori da remoto o nomadi digitali, dalle famiglie alla ricerca di una destinazione accogliente o da imprenditori alla ricerca di diversi sistemi di incentivazione.

L’Algarve oppure le città di Porto e Lisbona o ancora le regioni autonome delle Azzorre o Madeira sono tra le mete più ambite.

Abbiamo già ampiamente illustrato come trasferirsi a vivere in Portogallo nella guida alla residenza

e trasferirsi a vivere in Portogallo nella guida alla tassazione

 

Trasferirsi a vivere in Portogallo? Il programma di agevolazione fiscale per TUTTI i NON RESIDENTI ABITUALI, applicabile per le professioni al alto valore aggiuntoe anche per i PENSIONATI è stato cancellato

 

Il Governo Portoghese infatti ha fatto un cambio di rotta significativo ed ha deciso di eliminare il regime NHR agevolativo per non residenti abituali, a suo dire giustificato dal fatto che il vantaggio fiscale veniva percepito come un’ingiustizia nei confronti dei pensionati portoghesi e per il fatto che ha avuto forti impatti sul mercato immobiliare, sia sui prezzi di vendita delle case sia sugli affitti.

 

Rimarrà ancora il Portogallo un paese attrattivo dove trasferirsi a vivere?

I pensionati non potranno’ piu’ godere di un regime agevolativo che fino al 2020 consentiva di non pagare tasse sulla pensione e poi solo sul 10% del reddito. Ora i pensionati che decideranno di trasferirsi dovranno pagare le tasse secondo il regime ordinario.

 

A partire dal 2024 per i pensionati il regime agevolativo cambia significativamente con la cancellazione del regime di Non residenti abituali e pertanto la tassazione sulle pensioni non sarà piu’ a zero o al 10% ma secondo le regole ordinarie.

Portogallo PENSIONATI NHR cancellato dal governo Portoghese a partire dall’anno fiscale 2024 .

Rimane in essere con tutti i benefici per le persone che hanno già ottenuto lo status o che si sono registrate con successo come NHR negli anni precedenti o nel corso del 2023, prima della sua scadenza e nel rispetto del regime transitorio previsto.

A partire dal 1° gennaio 2024 prenderà vigore un nuovo programma di “Residenza non abituale” (NHR), denominato  Incentivi alla ricerca scientifica e all’innovazione, molto limitato  e destinato solo per alcuni professionisti qualificati e ad alto valore aggiunto, ancora in corso di definizione, ma che probabilmente comprenderà solo Accademici dell’istruzione superiore e della ricerca scientifica e per chi è in possesso di un dottorato o per lavoratori qualificati per investimenti produttivi e in start up.

Queste persone avranno un’aliquota fiscale del 20% sul reddito professionale percepito in Portogallo e un’esenzione fiscale su certi redditi di fonti estera.

 

Questo cambio di rotta fiscale porterà ad una minore attrattività del Portogallo?

 

Portogallo PENSIONATI NHR cancellato

Portogallo PENSIONATI NHR cancellato

Portogallo PENSIONATI NHR cancellato

 

 

Molti, pensionati in particolare, valuteranno un trasferimento verso paesi diversi dal Portogallo, ma quali?

 

Malta e Cipro , rimangono due paesi molto attrattivi, interessanti sia dal punto di vista climatico e territoriale , sia per la vantaggiosa fiscalità a tassazione territoriale anzichè su base mondiale, ma anche la Spagna resta in testa ai desideri di molti che decidono di espatriare.

L’Italia resta nel mirino sia di italiani residenti all’estero che hanno deciso di fare rientro in patria sia di stranieri attratti oltre dalle bellezze culturali e naturalistiche del paese anche da alcuni regimi fiscali agevolativi introdotti in questi anni come uno speciale regime fiscale per impatriati con una esenzione dal pagamento di tasse sul 70 o 90% del reddito e un regime speciale per Neo residenti in Italia per soggetti con una elevata capacità reddituale con una flat tax di 100.000 euro.

Sono pero’ in corso modifiche da parte del Governo italiano sulla normativa internazionale che regola la residenza fiscale di persone e società in Italia che coinvolgeranno anche i regimi fiscali speciali portando ad una modifica e riduzione delle agevolazioni ora previste.

E’ difficile in generale dare un elenco dei paesi migliori dove trasferirsi a vivere o fare una classifica dei paesi dove vivere al meglio per cambiare vita .

Ovviamente non vi è una scelta che va bene per tutti, ma dipende dalle proprie esigenze, se si e’ alla ricerca di un lavoro e di quale tipo, se si espatria da soli o con la famiglia, se si e’ pensionati e via di seguito.

Per valutare un paese dove trasferirsi a vivere bisogna avere riguardo a diversi elementi il cui ordine o prevalenza dipende ovviamente dagli interessi, obiettivi e motivazioni personali che spingono ognuno al trasferirsi a vivere all’estero e di certo puo’ aiutare nella scelta di un paese la lettura della mia  guida utile per trasferirsi a vivere all’estero  .

Prendere coscienza dei propri obiettivi e di come effettuare una scelta per espatriare può essere utile ma sicuramente l’assistenza di un professionista esperto al proprio fianco aiuta a non commettere scelte azzardate o errate, a capire il percorso da seguire, a superare gli ostacoli amministrativi e burocratici, ad essere in regola dal punto di vista di residenza e fiscalità ma anche sanitario e pensionistico, ed a raggiungere i propri obiettivi.

Contatti Maltaway International Advisory Partners e Consulenza per Trasferirsi a vivere in Portogallo

sia per cittadini Europei che non EU, per Il nuovo programma 2024 di agevolazione fiscale per NON RESIDENTI ABITUALI, per il trasferimento della tua pensione nelle migliori giurisdizioni estere contattaci qui